Idee e consigli per illuminare meglio la nostra casa


Per illuminare al meglio le stanze della nostra casa e soprattutto se la stiamo ristrutturando dobbiamo tener conto di alcuni parametri molto importanti che caratterizzano una fonte luminosa, ovvero i Lumen, o le candele, e i Lux, in modo tale da predisporre i punti luce adeguati.

In linea di massima i parametri da tener conto sono:

in soggiorno occorrono da 50 a 150 lux,

in cucina da 200 a 500 lux,

in bagno da 50 a 150 lux

in camera da letto da 200 a 500 lux.

Mentre per i punti luce localizzati si consigliano questi parametri indicativi:

per leggere da 200 a 750 lux,

per scrivere da 300 a 750 lux,

intorno allo specchio del bagno da 200 a 500 lux.

Vediamo in parole povere a cosa servono e come interpretarli:

Per comprenderlo meglio mettiamo a confronto la classica lampadina ed un faretto spot alogeno. La lampadina produce una fonte luminosa omnidirezionale ovvero la sua luce si diffonde in tutta la stanza; il faretto “spot” alogeno produce una luce direzionale ovvero genera una luminosità diretta e più intensa in una determinata zona, i faretti hanno fra le loro caratteristiche proprio l’angolo di illuminazione o cono di luce.

Detto questo possiamo dedurre che:

A parità di Lumen la lampadina ed il faretto avranno un differente effetto illuminante nell’ambiente in cui verranno istallati.

A questo punto entra in gioco la differenza fra Lumen e Lux , ovvero due fonti luminose possono avere gli stessi Lumen ma non gli stessi Lux.

Come vengono interpretati?

I LUMEN si riferiscono all’intensità di luce che una fonte emette in ogni direzione (omnidirezionale)

I LUX si riferiscono ad una misurazione effettuata in un determinato punto o area su cui opera la fonte luminosa e ci fornirà la capacità di illuminamento della fonte.

Un Lux corrisponde ai lumen sviluppati per metro quadrato .

la formula è questa:

lux=lumen/m^2

E le candele a cosa corrispondono?

una candela corrisponde a circa 12 lumen

Quindi un utile consiglio, quando stiamo progettando l’illuminazione degli ambienti della nostra casa è quello di tener presente:

1. il tipo di sorgente luminosa che andremo ad utilizzare sia essa una comune lampadina, un faretto, lampada neon, barre led.

2. L’altezza dell’ambiente.

3. Il tipo di destinazione che avrà l’ambiente (cucina,salone,bagno ecc…)

Un consiglio che vi possiamo dare per esperienza personale è quello di predisporre anche delle prese comandate soprattutto in soggiorno al fine di poter accendere e spegnere anche delle lampade da terra ad esempio.